Bitcoin: moneta o asset?

Il sito ufficiale dedicato alla bitcoin parla chiaramente: la bitcoin è un network innovativo di pagamento e un nuovo tipo di moneta. Infatti, a differenza della valuta corrente, la bitcoin permette una serie di altre operazioni, in virtù delle sue specifiche caratteristiche di moneta elettronica.

Che cos’è realmente la bitcoin?

È senza dubbio moneta digitale e di fatto un moderno sistema di pagamento. È una valuta decentralizzata, non sottoposta a controllo governativo. Ma è anche un progetto open source, il che permette di migliorarne le prestazioni. Si rivela inoltre più efficiente delle attuali valute, come ricorda chi lavora nell’ambito di realizzazione siti web professionali Roma e ha diretto contatto con questa criptovaluta. Bitcoin è una moneta o un asset?

Sappiamo tutti cosa si intende per moneta, ma possiamo ripassarne il significato. La moneta è un mezzo di pagamento e generalmente si parla di moneta metallica come quella garantita da uno Stato, che ne stabilisce valore e titolo. È usata per gli scambi, quindi è un mezzo intermediario.

Siamo abituati a sentire questo termine, che in italiano ha però un suono differente: cespite. In economia e finanza con asset o cespite si indica un insieme di valori sia materiali sia immateriali, che però sono legati a una proprietà.

Etimologicamente il vocabolo cespite proviene dal latino caespitem, con significato “dello stesso valore”. E infatti un asset rappresenta un reddito che proviene da un bene o da un insieme di beni.

Moneta o asset per la bitcoin?

La bitcoin è slegata da un conto bancario. È soprattutto disponibile in moltissimi paesi. Permette di inviare e ricevere pagamenti in qualsiasi momento da chiunque. La bitcoin presenta le stesse caratteristiche di una normale moneta, anche se è soltanto una moneta virtuale:

  • trasferibilità
  • durata
  • divisibilità
  • identificabilità
  • carenza
  • intercambiabilità

Ma, a differenza della moneta attuale, la bitcoin non si fonda su proprietà fisiche (come l’oro e l’argento). Il valore stesso della bitcoin è determinato da richiesta e offerta. Se la domanda per la bitcoin aumenta, aumenta anche il suo valore.

Sulla base di queste caratteristiche possiamo sostenere quindi che la bitcoin non è un asset, perché scollegata da un bene materiale. Ma non ha neanche le limitazioni di una moneta tradizionale.